S.H.I.E.L.D. – Joss Whedon 101 (Italian Version)

Esto no va a ser nada fácil.
Non sarà per nulla facile…

Dedico questo post in particolare alla mia amica Chiara, che spero che possa capirci qualcosa e decidere di vedere questa serie (parlandone via email non ha capito una cippa, diciamo che saltare di palo in frasca non aiuta, e in questo sono specialista).
Metterò un bel po’ di foto, che magari aiuta.

Partiamo.

RICAPITOLIAMO… CHI HA INCASTRATO COULSON? 

Strategicblablabla
Strategicblablabla

Do per scontato che tutti conosciate l’agenzia governativa fittizia  S.H.I.E.L.D.
Se leggiamo la Wikipedia (dove potete in ogni caso dare una rinfrescata o scoprire la storia fumettistica della suddetta agenzia):

S.H.I.E.L.D. (Strategic Hazard Intervention, Espionage Logistics Directorate) è una immaginaria organizzazione spionistica e anti-terroristica internazionale facente parte dell’universo dei fumetti Marvel Comics. Ideato da Stan Lee e Jack Kirby, lo S.H.I.E.L.D. è comparso per la prima volta nell’albo Strange Tales n.135 (agosto 1965).
Lo S.H.I.E.L.D. viene fondato da Nick Fury per combattere potenti organizzazioni criminali come l’HYDRA, l’A.I.M. e la Mano. Gli agenti dello S.H.I.E.L.D. sono abituati a collaborare con i supereroi, infatti alcuni degli stessi agenti sono supereroi come ad esempio Jessica Drew la prima Donna Ragno, la Vedova Nera o Mimo.”

L’acronimo originario era Supreme Headquarters, International Espionage, Law-Enforcement Division; nel Marvel Cinematic Universe viene invece definito Strategic Homeland Intervention, Enforcement and Logistics Division.”

Personalmente, ricordo in modo particolare Wolverine quando andava fuori di testa, vedeva i fantasmi di Carol Danvers e Nick Fury e si intratteneva in interessantissime conversazioni con loro… Ma questa è un’altra storia.

Me río en tu cara y luego te la parto.
Sono Nick Fury, spacco il culo ai passeri e loro manco se ne accorgono

Insomma, la nostra beneamata agenzia esiste da moltissimi anni nell’universo Marvel. Il suo padre-padrone è il celeberrimo Nick Fury (o Samuel L. Jackson, Chiara, che così ti orienti).
S.H.I.E.L.D. e Nick Fury hanno fatto molto parlare di sè, soprattutto in relazione ai lungometraggi degli Avenger. In special modo, l’ Agente Phillip Coulson ha svolto un ruolo fondamentale nel primo film in cui compaiono Thor e compagnia cantante.

E nel film Coulson muore.

Pobre, pobre Phil. Todos te queríamos!
Povero, povero Phil, ti abbiamo voluto tanto bene! EROE!

Si tratta di un momento molto emotivo: l’agente che ha contribuito attivamente all’unione del super gruppo, beniamino di umani e non umani, il perfetto rappresentante dell’impiegato statale che tutti vorremmo essere, si immola per un bene superiore e tutti piangono la sua perdita.

E fin qui, tutto ok.

MARVEL’S AGENTS OF SHIELD (O COULSON IS BACK! PER CONFONDERCI IRRIMEDIABILMENTE!) 

Usciamo dal cinema felici e contenti. Sappiamo che verranno prodotti nuovi film dei nostri eroi preferiti, dapprima per separato e poi riuniti in una nuova produzione degli Avenger.
E che succede? Che viene chiesto a Joss Whedon: “Oh senti qua, hai fatto proprio un bel lavoro con i Vendicatori, la Fase II (che suona un po’ altisonante, ma non è una denominazione mia, l’hanno chiamata proprio così, cosa volete che ci faccia) la gestisci tu, film, serie, o qualunque cosa ci salti in mente”.

E cosí nasce il progetto che tira fuori dal cilindro il buon Joss, chiamato Marvel’s Agents of S.H.I.E.L.D.

E questa benedetta serie, di cosa parla?

Ma di cosa volete che parli, ovviamente delle peripezie dei nostri agenti preferiti, capitanati dal buon… Phil Coulson!

Adivinad quién es el pagafantas.
Indovina chi è lo sfigato che non becca neanche per caso

Proprio lui!

Nell’episodio pilota della serie vediamo come l’agente viene “risuscitato” misteriosamente (non vi racconto altro perchè ovviamente questa è una trama principale della stagione) e come riunisce una squadra per investigare manufatti alieni e lottare contro i nemici dell’agenzia.

Vi presento i vostri nuovi beniamini:
L’Agente Ward, il soldato
Skye, la hacker
La Agente May, che da calci volanti senza scompigliarsi (in realtà non si scompiglia mai per nulla, ma tant’è)
I nerd Jemma e Fitz (in realtà sono scienziati, ma perchè mai autoingannarci).

E COS’HA DI SPECIALE STA BENEDETTA SERIE? 

Se vi sono completamente sincera, non ricordo praticamente niente dei primi otto episodi circa della serie (stavo leggendo Death Comes to Pemberley, e si sa che Mr. Darcy vince su tutto). Fatto sta che sono episodi di introduzione dell’universo Marvel e in concreto dell’universo S.H.I.E.L.D., spessi come quattro maglioni di lana indossati l’uno sull’altro. Ecco, non proprio leggeri da portare. Tanto che si è prodotta una (lunga) pausa prima che leggessi che l’Internec aveva decretato che la serie meritava e decidessi di darle una seconda opportunità.
Dopo tutto, parliamo di Joss Whedon e non di JJ “ti faccio su con le mie idee geniali quando voglio e poi ti abbandono senza spiegazioni” Abrams.

agents of shield 650 corr marvel
Maria Hill ne sa una più del diavolo

Il buon Whedon è la mente dietro all’universo Marvel (quello di cui Marvel ha i diritti, per lo meno) e questo gli permette di portare avanti trame a livello globale, e per globale intendo trame che si espandono fino a toccare tutti i film della serie dei Vendicatori e la serie Marvel Agents of S.H.I.E.L.D., facendo sì che esista una cronologia e che gli avvenimenti narrati abbiamo tra sè una stretta dipendenza. E la serie vive in simbiosi soprattutto con il Capitan America (Chiara, il Capitan America nei fumetti è un personaggio che ha una relazione molto stretta con Fury e compagnia): da qui che il colpo di genio sia stato legare strettamente la serie e Captain America: The Winter Soldier. Volete saperne di più? Guardatevi la serie (e il film, ma il film guardatelo solo dopo aver visto l’episodio XX) che non me la sento di farvi questo spoiler GIGANTE.

Questo perchè, a parte la geniale trovata di creare una continuity anche in questo universo, la serie ha tutte le caratteristiche di un prodotto della mente di Joss Whedon: trama lenta all’inizio e che vola verso un finale perfettamente preparato, personaggi a cui ti affezioni, una buona produzione, e soprattutto, un sempre amato e imperturbabile Agente Coulson.

Insomma là, la serie ci piace.

Éste también se las sabe todas.
Questo qui ha CREATO il diavolo.

Ovviamente, non si tratta di una serie per tutti i gusti. È necessario essere un po’ nerd (non tanto eh, Chiara, non ti spaventare!) e deve piacerti il genere spie/governo/azione. Se ti piaceva Alias ti piacerà anche questa (ma senza profezie rambaldiane o follie inspiegabili nel mezzo. JJ, sì, ce l’ho sempre con te).
Personalmente, ho moltissima volta di iniziare la seconda stagione e vedere cosa hanno in serbo per noi i nostri impiegati statali preferiti.

Detto questo, chiudiamo con una chicca. Chloe Bennet, l’attrice che interpreta Skye, è di origine cinese (il suo vero cognome è Wang). Prima di essere conosciuta come hacker dal passato misterioso in S.H.I.E.L.D., era… IDOL!

A me sembra che dica “do you want to chin chau”. Che ciascuno capisca quello che può. Io non riesco a staccare lo sguardo da quegli occhioni truccati per farla sembrare più orientale…

NOTA: Mi scuso per eventuali errori ortografici, grammaticali, sintattici o di lessico. È da mille secoli che non scrivo in italiano qualcosa di più lungo di una e-mail in cui il massimo della mia eloquenza retorica può essere riassunto nell’espressione “Jack lo Squarciatore”. 

Anuncios

3 comentarios en “S.H.I.E.L.D. – Joss Whedon 101 (Italian Version)

  1. Brava! Italiano correggiuto! E condivido quasi tutto e poi vale la pena vedere almeno la puntata ambientata su… un treno italiano (giuro!) con il “conduttore” che controlla i biglietti, le carrozze di legno e soprattutto, le tre cime di Lavaredo che spuntano solitarie in mezzo al deserto della California (giuro ancora!).

  2. “Personalmente, ricordo in modo particolare Wolverine quando andava fuori di testa, vedeva i fantasmi di Carol Danvers e Nick Fury e si intratteneva in interessantissime conversazioni con loro… Ma questa è un’altra storia.”

    Ah… che meraviglia…. 😉

  3. Sai che mi sa che l’episodio del treno ce lo siamo fumati in grande allegria?
    PS: L’altro giorno ho rivisto l’inizio di X-Men e mi è venuto da piangere la prima volta che ho visto Logan. Mi sono anche molto inalberata perchè hanno tolto protagonismo a Kitty a favore di quella rompicoglioni di Rogue, ma vabbè.

Responder

Introduce tus datos o haz clic en un icono para iniciar sesión:

Logo de WordPress.com

Estás comentando usando tu cuenta de WordPress.com. Cerrar sesión / Cambiar )

Imagen de Twitter

Estás comentando usando tu cuenta de Twitter. Cerrar sesión / Cambiar )

Foto de Facebook

Estás comentando usando tu cuenta de Facebook. Cerrar sesión / Cambiar )

Google+ photo

Estás comentando usando tu cuenta de Google+. Cerrar sesión / Cambiar )

Conectando a %s